SOFTWARE DEFINED

Che cos’è l’SD-WAN?

Le aziende stanno adottando la Software-Defined Wide Area Network (SD-WAN) come soluzione a basso costo per soddisfare i mutevoli requisiti dell’infrastruttura. Questa tecnologia può aiutare anche i tuoi clienti?

17 Giu 2021

Se, come la maggior parte delle aziende, i tuoi clienti stanno lottando con l’aumento dei requisiti di larghezza di banda dovuti alla migrazione delle applicazioni aziendali al cloud, potrebbero aver già preso in considerazione la riprogettazione della loro architettura WAN.

Che cos’è l’SD-WAN?

Software-Defined Wide Area Network (SD-WAN) è l’applicazione di tecnologie di rete basate su software che virtualizzano le connessioni WAN per fornire agilità, prestazioni e affidabilità per il traffico di rete tra uffici remoti e filiali per data center e cloud.

SD-WAN sfrutta l’hosting cloud per semplificare l’implementazione e la gestione di dispositivi di rete e utilizza il controllo del traffico verso le applicazioni nel data center e il cloud. Combina la potenza della banda larga con le connessioni WAN esistenti per connettere in modo più efficiente ed economico gli utenti al data center e alle applicazioni cloud-based da qualsiasi punto della rete.

SD-WAN ottimizza il traffico su più connessioni disponibili (MPLS, banda larga, LTE) per fornire traffico attraverso la rete, offrendo una migliore user experience da qualunque posizione. Indirizza dinamicamente il traffico al miglior collegamento disponibile e, se i collegamenti disponibili mostrano eventuali problemi di trasmissione, interviene immediatamente in base a criteri che garantiscono le prestazioni tenendo conto della priorità delle applicazioni.

Perché sta cambiando il gioco in rete?

Tradizionalmente, le aziende utilizzavano servizi dedicati e privati, ma con limitazioni di larghezza di banda, costose reti MPLS per le comunicazioni tra le diverse sedi e per accedere alle applicazioni e ai dati ospitati nei data center. La banda larga era considerata accettabile solo come backup a causa dell’inaffidabilità e dei problemi di prestazioni e sicurezza.

Quando le applicazioni ospitate nel cloud (come Salesforce, Office 365 e Webex) sono entrate in scena e le aziende hanno iniziato a utilizzarle su base quotidiana, le reti MPLS si sono rivelate inadeguate dal punto di vista della larghezza di banda. Le aziende avevano bisogno di un metodo per consentire a ciascuna sede aziendale, con prestazioni di livello alto e tempi di attività continui, di accedere rapidamente a ogni posizione nella rete, alle applicazioni e ai dati ubicati nel data center e a tutte le applicazioni cloud su Internet.

Perché SD-WAN è diverso da SDN?

Il software-defined networking (SDN) è un’architettura, mentre SD-WAN è una tecnologia che può essere acquistata ed è costruita sui concetti fondamentali di SDN. La tecnologia SD-WAN offre la protezione dei piani e il controllo dei dati per una migliore scalabilità e affidabilità, facilitando il backup e il failover. Questo impedisce che un guasto in un servizio possa influenzare il resto dei servizi, e ridimensiona il design usando gateway ospitati nel cloud per indirizzare il traffico verso il cloud o il data center.

Vantaggi di SD-WAN

Agilità di rete. Poiché SD-WAN è distribuita su cloud e basata su software, consente un rapido adattamento alle mutevoli esigenze, inclusa l’aggiunta dell’accesso a servizi basati su cloud, creazione di nuove filiali o uffici remoti e gestione dinamica di tutto il traffico per applicazioni ottimizzate e data delivery.

Facilità di implementazione. SD-WAN consente varie opzioni di distribuzione per il dispositivo perimetrale, tra cui hardware dedicato, un’appliance virtualizzata o una soluzione ibrida (cloud/software e hardware). In ogni caso, i componenti si collegano a un orchestratore centrale e le configurazioni vengono trasferite dall’orchestratore centrale al dispositivo di bordo. Non c’è bisogno di un tecnico specializzato per facilitare l’installazione e questo fa risparmiare tempo e denaro.

Gestione e controllo centrali. Un orchestratore situato in posizione centrale monitora tutta l’attività di rete, avvisa quando ci sono problemi e consente la risoluzione remota dei problemi. L’orchestratore consente il push automatico di configurazioni aggiornate e policy specifiche dell’applicazione a ciascun nodo di rete, in modo rapido ed efficiente. Inoltre, fornisce analisi in tempo reale e report che possono essere utilizzati per il monitoraggio delle prestazioni e la risoluzione dei problemi.

Segmentazione dei dati. Il controller SD-WAN può essere utilizzato per creare segmenti di rete virtuale per isolare dati, inclusi i dati PCI, per garantire l’integrità dei dati e per la conformità agli audit PCI. La segmentazione consente anche la sovrapposizione degli indirizzi IP, il che rende facile incorporare più reti nel sistema.

Riduzione dei costi. Gartner segnala che un’implementazione SD-WAN è 2,5 volte meno costosa di architetture WAN tradizionali. Il motivo di questo è riconducibile al fatto che una SD-WAN:

  • riduce la necessità di potenziare le infrastrutture esistenti – come MPLS e linee affittate – con banda larga, LTE e altri tipi di connessione per aumentare l’agilità e ridurre i costi per la larghezza di banda;
  • ridurre i tempi di identificazione di un eventuale problema e i relativi costi di riparazione; gestione e controllo sono centralizzati e non serve inviare tecnici formati per valutare i problemi e ripararli; –
  • consente piani pay-as-you-go (modelli di abbonamento) che sostituiscono costi di investimento e costi di manutenzione e aggiornamento continui;
  • ha un provisioning zero-touch che consente implementazioni rapide ovunque;
  • ha un modello di distribuzione flessibile;
  • elimina la necessità di distribuire hardware o software specifici per le applicazioni perché i dispositivi perimetrali SD-WAN possono ospitare servizi virtuali e garantire l’accesso a servizi basati sul cloud.

Per un quadro più completo leggi anche Cloud Virtual Network

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5